Marzo è il mese della lunazione di primavera: la terra e la natura si risvegliano, comincia il nuovo ciclo di vita per le nostre piante.
Il vino ormai è pronto. Al plenilunio di marzo si effettua l’ultimo travaso, lo si libera dalla feccia depositatasi sulla pancia della botte travasandolo in un tino asciutto o nelle bottiglie che devono essere perfettamente pulite e asciutte.
È ancora possibile potare le viti, legare i tralci ancora buoni con vimini o appositi legacci in gomma e concimare in superficie.
È tempo di portare a termine le potature su ogni tipo di albero, cespuglio e arbusto fruttifero. Continua la potatura di ulivi, meli, peri, lamponi e noccioli. Eliminare i rami vecchi e in soprannumero da cachi e fichi.
Con la luna nuova: seminare la cicoria e innestare a spacco pruni e ciliegi.
Con la luna crescente: trapiantare lattuga, cipolle, patate e fragole, seminare pomodori, cavoli invernali e cavolini di Bruxelles, invidie e rape; nel giardino seminare calendule, convolvoli, papaveri, zinnie e viole, trapiantare gigli, campanule e crisantemi.
Con la luna piena: seminare a dimora aglio bianco, cipolla bianca e rossa autunnale, carote, lattuga estiva, radicchio, piselli e asparagi; nel giardino piantare i tuberi di dalia;
Con luna calante: seminare piselli, prezzemolo, basilico ed erbe aromatiche, potare meli, peri e viti.
Seminare direttamente in piena terra, senza passare per il vivaio, arachidi, barbabietola, biete, carote, cicoria, radicchio, cipolle, lattughe, piselli, pomodori, porri, prezzemolo, rape, ravanelli, rucola, spinaci, valeriana, zucche, angurie, cetrioli, fagioli, meloni, verza; trapiantare lattughe, indivie e i bulbi di cipolla.

MARZO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Visit Us On Facebook